Pubblicità

Se sei un azienda o un privato e vuoi raggiungere maggiore visibilità sul Web e sui maggiori SocialMedia, testerò e recensirò i prodotti che vorrai inviarmi. Se sei interessato, non esitare, Scrivi allo Staff di "In cucina per divertimento"

Lettori fissi

martedì 10 gennaio 2017

Pandoro sfogliato fatto in casa con Cuisine Companion

Finalmente quest'anno sono riuscita a fare in casa il pandoro! Ho usato una ricetta del bimby adattandola però al Cuisine Companion. Tutti gli ingredienti dovranno essere usati a temperatura ambiente!



Ingredienti per uno stampo da 800g

Per il lievitino:

- 13g di lievito di birra fresco
- 60 ml di acqua
- 1 tuorlo
- 10g di zucchero
- 50g di farina

Primo impasto:

- 5 g di lievito di birra fresco
- 15g di acqua
- 1 uovo
- 25g di zucchero
- 225 g di farina Manitoba
- 30 g di burro

Secondo impasto:

- 2 uova
- 100g di zucchero
- 225 g di farina Manitoba
- 2 
- 2 fialette aroma limone
- 1 fialetta aroma vaniglia
- un pizzico di sale

- 140 g di burro

Procedimento

Sciogliere nel boccale 13g di lievito di birra in 60 ml di acqua (10 sec, vel. 5, 37°)
Aggiungere un tuorlo e 10g di zucchero (30 sec, vel. 7)
Aggiungere 50g di farina ed avviare il programma pastry 1 per 1 minuto e lasciare lievitare 1 ora.

Al termine della lievitazione aggiungere nel boccale altri 5 g di lievito di birra (precedentemente sciolto in 15g di acqua tiepida), un uovo, 25g di zucchero e 225 g di farina e impastare per 30 secondi a velocità 8. Aggiungere 30g di burro a temperatura ambiente e avviare il programma pastry 2 per 3 minuti e lasciare lievitare per un'altra ora.





Terminata la seconda lievitazione, aggiungere all'impasto 2 uova, 100g di zucchero, un pizzico di sale e gli aromi e amalgamare a velocità 8 per 35 secondi. Aggiungere ora 225 di farina ed avviare ancora una volta pastry 2 per 3 minuti, trascorsi i quali, occorrerà trasferire l'impasto in una ciotola e farlo lievitare in frigo per 3 ore.

Trascorsa la terza lievitazione, togliere l'impasto dal frigo e lasciarlo riposare per 30 minuti nel forno spento.

A questo punto si inizia la sfogliatura: bisogna stendere l'impasto con il mattarello su un piano di lavoro ben infarinato, cercando di dargli la forma di un rettangolo. Ricopriamo la superficie della sfoglia con i 140g di burro tagliato a fiocchetti e richiudiamo ora i 4 lati della sfoglia sulla se stessi fino ad ottenere un rettangolo più piccolo. Stendere di nuovo l'impasto e ripetere la sfogliatura per altre 3 volte (senza aggiungere burro).
Al termine dell'ultima sfogliatura ripiegare gli angoli del rettangolo verso il centro, dandogli la forma di una palla e posizionarla all'interno dello stampo con la parte più liscia rivolta verso il basso. Coprire lo stampo con della pellicola trasparente e mettere dentro il forno spento a lievitare per tutta la notte.



La mattina seguente preriscaldare il forno statico a 200° e cuocere (nella parte piu bassa del forno) il pandoro a 170° per i primi 10 e minuti e poi cuocerlo a 160° per altri 40 minuti, coprendolo con della stagnola a metà cottura per evitare che si bruci.



Una volta cotto, lasciarlo raffreddare per almeno 4 ore coperto da canovacci, dopodiché rimetterlo in forno caldo per 2 minuti, toglierlo dallo stampo e cospargerlo di zucchero a velo. Metterlo all'interno di un sacchetto di plastica trasparente per alimenti e attendere 8 ore prima di mangiarlo.


Nessun commento:

Posta un commento